per chi ha il cinema dentro
home page
ITALIAN SHORT MOVIES

THRILLER | Giuseppe Marco Albano


Lunedì 24 Novembre 2014 - ore 18,45

Auditorium Santa Chiara
Piazza Santa Chiara - FOGGIA





THRILLER

di Giuseppe Marco Albano

Girato in Puglia


SINOSSI

Sullo sfondo di una Taranto provata dall'inquinamento e dall'incertezza per il futuro, Michele, 14 anni, va in giro leggero a passo di musica, ballando come il suo idolo, Michael Jackson. Quando suo padre gli comunica che non potrà accompagnarlo al provino a causa di una mobilitazione di fabbrica, a Michele crolla il mondo addosso. Il sogno di un ragazzino, però, può essere più forte delle difficoltà degli adulti. E proprio grazie a Michele e al suo desiderio, la questione degli operai di Taranto risalterà agli occhi tutti, in un incredibile girotondo finale sulle note di Thriller.


CAST ARTISTICO

Danilo Esposito, Antonio Gerardi, Anna Ferruzzo, Giuseppe Nardone, Ciro Intermite, Gionata Russo, Luigi Mitolo.


CAST TECNICO

Regia: Giuseppe Marco Albano

Anno: 2014

Paese: Italia

Durata: 14'

Tipologia: cortometraggio

Genere: grammatico/grottesco

Soggetto: Giuseppe Marco Albano

Fotografia: Alessandra Guttagliere

Scenografia: Alessandra Guttagliere

Costumi: Carolina Paterni

Aiuto Regia: Gianni De Blasi

Montaggio: Francesco De Mattei

Produzione: Associazione Culturale Basiliciak

Partners: Images Hunters Apulia Film Commission Cubox

Lingua: italiana/dialetto tarantino

Sottotitoli: italiano

Formato: 16/9 colore

Film sostenuto da Apulia Film Commission: 13.224,74 euro (Apulia National Film Fund)


Giuseppe Marco Albano, nato a Cisternino (Br) il 26 Aprile del 1985.Filmaker, sceneggiatore e regista.

Frequenta l'Accademia Internazionale per le arti e le scienze dell'immagine, in seguito si iscrive all'Università di Parma facoltà di lettere e filosofia. Tra i suoi lavori, il cortometraggio "Il cappellino", presentato in Festival Italiani ed Internazionali, tra cui Albania, Polonia, Grecia, Portorico, Turchia, Marocco e Stati Uniti, finalista al Giffoni Film Festival e inoltre candidato ai Globi d'oro 2009 come Miglior Cortometraggio Italiano. L'anno successivo il corto dal titolo "XIE ZI", è finalista al Giffoni Film Festival 2010 nella sezione 10+Elements come unico cortometraggio Italiano e inoltre è tra i finalisti dei Nastri d'Argento 2011. Nell'autunno del 2010 realizza il suo terzo cortometraggio dal titolo "Stand by me", candidato nella cinquina dei David di Donatello 2011 come Miglior Cortometraggio Italiano e vince il Nastro d'Argento 2012. Nell'estate del 2011 l'esordio al lungometraggio con il film dal titolo "Una domenica notte". Nel 2013 ritorna al cortometraggio firmando "Anna" sul tema delle dimissioni in bianco. Vince il "Premio Troisi" come regista emergente Italiano.