per chi ha il cinema dentro
home page
News


Condividi

Il Galà di premiazione con Sergio Rubini chiude il FFF (domenica 22 aprile, ore 20:30)

Il Foggia Film Festival chiude domenica 22 aprile con la premiazione delle pellicole vincitrici (tra gli oltre 30 lavori in concorso) nelle sezioni "Italian movies", "Italian short movies" e "Italian documentary".
Prima della serata di gala, però, a partire dal primo pomeriggio, ci sarà la proiezione dei due documentari fuori concorso "Caldo grigio, caldo nero" di Marco Denti (ore 15) e "Aicha è tornata" di Juan Martin Baigorria Lisa Tormena (ore 16,10).
Successivamente, alle ore 16.50, verrà proiettato il cortometraggio "A chi appartieni" di Michele Maria Caricola (che era in programma, al FFF, venerdì 20 aprile, e che invece verrà recuperato in questa giornata).  
Preludio alla cerimonia di premiazione sarà l'omaggio a Sergio Rubini, presidente di giuria della seconda edizione del Foggia Film Festival. Dopo la proiezione, alle 17,30, di una delle sue più recenti prove alla macchina da presa, e cioè "Colpo d'occhio" (del 2008), Rubini sarà ospite nella sala 3 della Città del Cinema per un'intervista-conversazione con il pubblico a cura di Tommi Guerrieri.
Alle 20,30, quindi, avrà inizio la cerimonia di premiazione delle pellicole in concorso, presentata dal giornalista Tony Di Corcia: interverranno, oltre ai vincitori delle sezioni competitive, lo stesso Rubini, Cristina De Pin (showgirl del panorama televisivo nazionale, attualmente impegnata sul set del film "Sarebbe stato facile"), Marco Cucurnia (storico assistente alla regia di Mario Monicelli), il produttore cinematografico Angelo Bassi, Lucia Di Spirito (redattrice del settimanale "Tv Sorrisi e Canzoni") e altri ospiti del settore.
L'ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti. 

Fabrizio Sereno - Ufficio stampa FFF