per chi ha il cinema dentro
home page
News


Condividi

Mercoledì 17 aprile, anteprima 'Una vita violata' di Sesani, con la presenza di Jun Ichikawa e Marco Di Stefano.

L'appuntamento alla Città del Cinema, ore 20,00, sala 3, dove il cast terrà la conversazione con il pubblico, àmbito Lezioni di Cinema IX edizione, a seguire ore 20,30 la visione del film UNA VITA VIOLATA di Riccardo Sesani, 92', anno 2013, produzione Riccardo Sesani e Walter De Monte.


Attesa dunque per gli appassionati di cinema che potranno vedere l'anteprima nazionale del lungometraggio indipendente di genere legal-movie del regista e sceneggiatore riminese che ha collaborato con Francesco Rosi, Nanni Loy, Ugo Gregoretti, Damiano Damiani e Alberto Bevilacqua. Tra le sue opere di maggior rilievo ricordiamo: 'Buona come il pane', 'Belle da morire' e 'Un caso d'amore perverso'.

Sarà l'occasione per ascoltare e ammirare la bella e brava attrice internazionale Jun Ichikawa che iniziato la sua carriera d'attrice con Ermanno Olmi nel film 'Cantando dietro i paraventi' (2003); nel 2004 approda nel cast del film di Eugenio Cappuccio 'Volevo solo dormirle addosso' con Giorgio Pasotti. Dopo aver partecipato ad un episodio della serie tv 'L'ispettore Coliandro', nel 2007 Dario Argento la chiama per il ruolo di Katerina nel film 'La terza madre'; nel 2008 la ritroviamo anche nel cast di 'La rabbia' con Franco Nero e nel 2009 nell'horror italiano 'Imago mortis'; nel 2013 torna ancora in un horror 'Cose cattive' di Simone Gandolfo e nel 2010 approda nel cast della fiction di Canale 5 'Ris Roma-Delitti imperfetti'; nel 2009 è accanto a Anna Galiena e Darío Grandinetti in 'Sleeping Around', quest'ultimo in concorso nella precedente edizione del Foggia Film Festival.

Dunque nel 5° appuntamento del festival si avrà l'opportunità di conoscere anche Marco Di Stefano, attore e regista, già fondatore (1984) e direttore artistico dell'Incontro Teatro Internazionale Festival di Amandola. Di Stefano è protagonista di numerosi film in Italia ed Europa, tra cui 'Il Ritorno', nel ruolo di Gesù, del danese Jens Jørgen Thorsen, pellicola sottoposta a censura in Italia, fino all'uscita per l'Espresso nella collana dei 'proibiti'.

La giornata di oggi, come ieri, è ricca di opere originali e inedite, infatti a partire dalle ore 16,00 si potranno visionare i corti in rassegna nelle Vetrine FFF 2013: IL CURRICULUM di Giulio Neglia, 7', commedia, Salenzia, Puglia; L'EROE di Tancredi Di Paola, 14'59'', drammatico, autoprodotto, Puglia; IL TEMPO di Iacopo Fontanella, 14', drammatico, Le ali di Icaro; UNICUM di Lorenzo Landi, 11'44'', arte-sperimentale, Kinobi video; ticket € 1 valido per la visione di tutti i cortometraggi programmati dalle ore 16,00 alle ore 16,40. Dalle ore 17,00 i documentari in concorso: L'UOMO CHE AMAVA IL CINEMA di Marco Segato, 70', biografico, Jolefilm srl; NESSUNO ESCLUSO di Caterina Congia, 84', sociale, Insieme Onlus - Emanuela Sandini; ticket € 1 valido per la visione di tutti i documentari programmati dalle ore 17,00 alle ore 18,15. Infine, dalle ore 22,10 i corti fuori concorso: BAGNINI di Emanuele Imbucci, 22'40'', commedia, autoprodotto; IL VIAGGIO DEL RIMORSO di Maurizio Mazzotta, 22', drammatico, autoprodotto, Puglia; IL CONFINE di Gianluca Zonta, 8', drammatico, Kaleidoscope Factory; ROSSO E BLU di Luca Michele Cirasola, 12', drammatico, Mediterranea Film; ticket € 1 valido per la visione di tutti i cortometraggi programmati dalle ore 22,10 alle ore 23,15.


Foggia, 16 aprile 2013


Ufficio Stampa
Foggia Film Festival